Fraternità Amici di Gesù Buon Pastore

 

 

NOVENA ALLA MADONNA DEI CAPPUCCINI

 

Primo giorno

Maria Immacolata, “Madonna dei Cappucini”, Madre di Dio e Madre nostra, con tutto l’affetto di cui è capace il nostro povero cuore, ricorriamo a Te, custodendo in noi il bel ricordo dei nostri padri, che ti venerarono come potente protettrice e avvocata di grazie. Tu, che ti sei mossa a pietà verso la città di Rometta, afflitta dalla pioggia incessante, volgi in quest’ora i tuoi occhi ricchi di clemenza e di bontà ai fratelli che vivono il mistero del dolore nel loro corpo, agli anziani e a tutti coloro che sono colpiti, nella loro anima, dalla tristezza e dell’angoscia. Mostrati dunque, qual sei,  Madre di Misericordia e ottieni per loro la consolazione e la guarigione che vengono dal cuore dolcissimo del tuo amatissimo Figlio Gesù.

 Ave Maria…  Supplica 

 

Secondo giorno

Maria Immacolata, “Madonna dei cappuccini”, fulgida stella del cielo e tesoriera di tutte le grazie di Dio, invochiamo con fiducia il Tuo Nome potente che porta dolcezza al cuore di noi peccatori e, come avesti a cuore quei giorni di afflizione che piegavano la città di Rometta a motivo del grano marcito per la continua pioggia, guarda con amore in quest’ora quelle famiglie lacerate dalla divisione e dall’odio. Benigna qual sei, con la grazia che ti viene da Dio nostro tenero Padre, fai sbocciare in esse il fiore dell’unità e dell’amore, secondo i desideri del Tuo dolcissimo cuore e del cuore misericordiosissimo di Gesù nostro Signore.

 Ave Maria…   Supplica 

 

Terzo giorno

Maria Immacolata, “Madonna dei Cappuccini”, Madre amorosa e candido giglio di verginità, ricorriamo al Tuo amore compassionevole con la stessa fiducia dei nostri padri, che affidarono al Tuo cuore di Madre la città di Rometta, piegata in quei giorni dalla paura della carestia e della fame. Tu che hai a cuore il bene dei tuoi figli, donati a Te da Gesù sulla Croce, degnati in quest’ora di provvedere ai bisogni spirituali e materiali di tanti fratelli, che nella presente necessità, presentiamo alla Divina Provvidenza per mezzo delle Tue mani, che Dio ha colmato per Sua Volontà,  di ogni benedizione e di amore.

 Ave Maria…   Supplica 

 

Quarto giorno

Maria Immacolata, “Madonna dei cappuccini”, celeste dispensatrice delle grazie divine e sede della Divina Sapienza, custodendo in noi l’affetto trasmesso dai nostri padri, i quali animati da vera fede ricorsero a Te per il bene di Rometta, ti chiediamo umilmente, come figli della più tenera delle madri, che sei Tu, di accrescere in noi la fede nel Cristo Signore, unica Via, Verità e Vita per ogni uomo e di attirare al Suo Cuore coloro che non lo conoscono, quelli che volontariamente lo ignorano e tutti quei fratelli che ancora vivono nelle tenebre dell’errore.

 Ave Maria…   Supplica 

 

 Quinto giorno

Maria Immacolata, “Madonna dei cappuccini”, Madre ricca di misericordia, Tu che amorevolmente accogliesti le preghiere del popolo di Rometta, che vedendo in Te un aiuto potente, Ti invocò per la fine della continua pioggia che lo affliggeva, concedici, in quest’ora, di abbandonarci con fiducia tra le braccia del Tuo Gesù e come in quei giorni antichi le autorità religiose e civili si fecero unica voce di tutto il popolo romettese, elevando a Te la supplica, guida teneramente e illumina coloro che ci governano e concedi loro di seguire e servire il Cristo nei più poveri e sofferenti.

 Ave Maria…   Supplica 

  

Sesto giorno

Maria Immacolata, “Madonna dei cappuccini”, Madre della Chiesa e di ogni uomo redento dal Sangue Prezioso del Tuo Gesù, ricordando gioiosamente quella fede autentica di quei frati, che animati da amore fraterno per la città di Rometta, scelsero di portare in processione la Tua santa immagine, fiduciosi che per mezzo di essa il Tuo caro Figlio avrebbe posto fine al flagello, degnati di sostenere i frati, le clarisse, i sacerdoti e tutti i battezzati e, con la Tua potente preghiera, che tutto può presso Gesù, suscita in mezzo a noi sante vocazioni, che giovino al bene della santa Chiesa e dell’umanità intera.

 Ave Maria…   Supplica

  

Settimo giorno

Maria Immacolata, “Madonna dei cappuccini”, volgendo a Te i nostri sguardi e tenendo vivo nella mente e nel cuore il ricordo di quel giorno trasmesso a noi dai nostri padri, in cui la Tua santa immagine, affinché portasse benedizione alla città di Rometta, fu portata in processione nel luogo dove oggi si erge a tuo onore una stele a Te dedicata, presentiamo con viva fede al Tuo Cuore colmo di tenerezza il popolo romettese, tutti i figli di Rometta sparsi nel mondo e tutti i tuoi figli che sono nel bisogno. Ottieni loro le grazie necessarie alla salute dell’anima e del corpo e concedi ad ognuno di essi di tenere scolpito il Tuo Nome e la Tua cara immagine nel loro cuore. 

 Ave Maria…   Supplica 

 

Ottavo giorno

 Maria Immacolata, “Madonna dei cappuccini”, nostro sicuro rifugio in vita e in morte, ti ringraziamo per quelle continue grazie che premurosamente ci ottieni dalla Santissima Trinità e in quest’ora, mentre lodiamo Dio, che per Tua intercessione liberò la città di Rometta dalla continua pioggia, riportandovi il sereno, ti supplichiamo fiduciosamente di infondere nei più piccoli e nei giovani quella speranza che animò i nostri padri nel ricorrere a Te e degnati di concedere loro di essere luce per il mondo, accogliendo ogni giorno della loro vita,  il Cristo come loro Signore e unico maestro.

 Ave Maria…   Supplica 

  

Nono giorno

Maria Immacolata, “Madonna dei cappuccini”,  mistico e prezioso fiore del cielo e porta del paradiso, custodendo in noi quella gioia immensa che ci fu trasmessa dai romettesi a motivo del nuovo grano germogliato alla fine del triste flagello, veniamo festosi dinanzi a Te, che sei Madre e Regina nostra, chiedendoti di concederci di accostarci ogni giorno con umiltà al banchetto eucaristico, per ricevere il cibo che non perisce e che è pane di vita eterna, Cristo tuo Figlio nostro Dio, affinché sostenuti nel pellegrinaggio terreno da questo prezioso nutrimento, possiamo alla fine della vita, uniti a Te, gioire pienamente in Paradiso dove Gesù ci attende per renderci come Lui è, gloriosi e santi dinanzi al Padre Celeste.

 Ave Maria…   Supplica 

 

SUPPLICA

O Vergine Immacolata, Madonna dei Cappuccini,

che da Dio ci sei stata donata 

quale Madre di Misericordia,

siamo qui ai tuoi piedi per presentarti

il tributo della nostra lode 

e per ringraziarti delle grazie

che ci hai ottenuto e che ancora ci otterrai.

Dio, per tua intercessione,

intervenne e salvò i nostri padri dalla carestia

quando per la pioggia incessante

il grano ammassato nelle aie

era ormai irrimediabilmente perduto.

Accogliendo la tua preghiera

comandò che la pioggia cessasse

e che il germoglio si ritirasse dal grano.

Ti supplichiamo di volgere ancora il tuo sguardo

sulle nostre miserie e di salvarci dai pericoli

che oggi minacciano la vita di noi tuoi figli

e attentano alla salvezza della nostra anima.

Memori della tua materna intercessione

e col cuore pieno di riconoscenza,

ti presentiamo questa preghiera

certi che, ascoltati ed esauditi,

otterremo le grazia che ti domandiamo,

se conformi alla Volontà di Dio

e utili alla nostra salvezza (esprimere la grazia).

Oh Maria, apri il nostro cuore

alla fiduciosa accoglienza della Parola di Dio

e all’azione dello Spirito Santo

affinché Cristo tuo Figlio

possa vivere per la fede nei nostri cuori.

Amen.

 

Inno alla Madonna

   dei Cappuccini

Sia Lode a Maria

La Vergine bella,

del mare la stella

e porta del ciel

 

Ave Ave Ave Maria

Ave Ave Ave Maria                                           

Ave Ave Ave Maria

Ave Ave Ave Maria

 

O Vergine Santa,

o madre diletta,

proteggi Rometta,

la nostra città

 

La messe sull’aia

da certa rovina

salvasti o Regina

per tua bontà

 

Un giorno dicesti

al popolo nostro

prostrato ai tuoi piedi

perdono, pietà

Un giorno accogliesti

il fervido voto

che il popol devoto

prostrato ti fè